ROMA CAPUT SALUTIS un rituale unico

Il percorso inizia nel Thermarium, un rituale antico che ritrova le sue origini nelle terme della Roma imperiale: dove gli aromi dell’alloro (pianta sacra per gli antichi romani) e del rosmarino (pianta medicale) si diffondono nel bagno di vapore, inebriando l’ambiente. Si viene avvolti dai colori e dagli odori delle antiche terme con vapori aromatizzati che coinvolgono il corpo e la mente… mentre ciotole con grappoli d’uva fresca garantiscono un assaggio di sapori. Un piacere degno di Bacco. Nel Thermarium è possibile rigenerare il corpo e lo spirito: si entra in una dimensione di quiete dove il rilassamento è assoluto

E poi un trattamento a scelta, ciascuno ispirato agli dei del Pantheon:

MASSAGGIO MERCURIO

Il messaggero con i piedi alati. A lui non poteva che essere dedicato un intenso massaggio rilassante e defaticante ai piedi. Eseguito con alcuni elementi basilari della cosmetica nell’antica Roma: il burro, gli olii aromatici e la cera d’api. In particolare l’olio e la crema con Miele e Fieno biologico offrono un forte effetto idratante e donano immediato sollievo a gambe stanche e gonfie.

MASSAGGIO SATURNO

I saturnali si festeggiavano durante il riposo dai lavori agricoli e rappresentavano la liberazione dalle fatiche. Questo è dunque un massaggio defaticante fatto con olio caldo d’oliva, uno dei migliori ingredienti usati nella Roma imperiale (a partire dai gladiatori). Si utilizza anche una sfera ricavata dal legno d’ulivo mediterraneo oppure un mattone caldo d’argilla: due miracoli per sciogliere le contratture muscolari più difficili.

MASCHERA VENERE

Simbolo della bellezza antica e moderna. A lei abbiamo dedicato una maschera rilassante e nutriente.  Ovidio nel suo trattato “Medicamina faciei femineae” (“i cosmetici femminili”) cita una maschera di bellezza da prepararsi con latte d’asina e corna di cervo, che doveva garantire una pelle morbida e vellutata. Noi abbiamo sostituito il secondo ingrediente con olio di Argan. Questa maschera a base di Latte d’Asina, ingrediente che ha contribuito a creare il mito di Poppea, ha proprietà antiossidanti, idratanti e emollienti: renderanno la pelle del viso più rilassata, brillante, compatta e tonica.

E per concludere:

CONVIVIUM

Il percorso termina con una degustazione di specialità tipiche della Roma antica, pervenute intatte fino ai nostri giorni. Secondo la carta stilata da Plinio il Vecchio nel I secolo D.C.

Il “caseus” (cacio) ovvero il formaggio ha un ruolo centrale come lo aveva nei banchetti dell’epoca imperiale. Degustando principalmente quelli con latte di pecora (Pecorini) e quelli con latte di capra (Caprini), entrambi stagionati in grotta.  Miele ad accompagnare i formaggi con “autopyrus”, un pane nero fatto con farina non setacciata e il “siligeneus”, pane bianco di grano tenero. Il tutto innaffiato dal Falerno: vino citato da poeti come Catullo e Orazio. I graffiti ne attestano la diffusione a Pompei. Rosso di media gradazione.

Durata 120 min

By |2018-11-06T17:09:15+00:00novembre 6th, 2018|Delia Beauty Spa|0 Commenti

Scrivi un commento